L’incato dei mondi nascosti: Liza Lim la compositrice curiosa

7f84c5612a04464f8e79e18722b23ec3

 

 

 

Liza Lim(1966, Australia) è una compositrice dall’energia molto viscerale e piena di colori “vibranti”, offrendo forme rituali ed esibizioni estetiche provenienti dalle sue origini asiatiche e dalla tradizione culturale degli aborigeni australiani. Molti dei suoi temi, utilizzati nel suo lavoro compositivo, giocano sui contrasti e le dicotomie come : “oscurità e rivelazione”, “violenza e meditazione”, e l’uso della trasformazione dell’estetica.

 

 

 

 

 

83d664589694168793f54e176de649c4.jpg

 

 

 

 

 

La musica di Lim, ispirata ai paesaggi e all’orchestrazione tipiche della musica lirica, sono state interpretate da molte orchestre un po’ in un tutte le parti del mondo. Ad esempio, è stata interessante la commissione datagli dalla Los Angeles Philarmonic, dove doveva scrivere una composizione per orchestra, il titolo della composizione è Ecstatic Architecture, realizzata per l’inaugurazione della stagione di Frank  Gehry, designer della Walt Disney Concert Hall nel 2004.

 

 

 

 

83d664589694168793f54e176de649c4

 

 

 

Lim ha tenuto una stretta collaborazione a livello compositivo con la Sideny Symphony Orchestra tra il 2005 e il 2007. Ha ricevuto le sue maggiori commissioni, realizzate per organizzazioni, quali la Bavarian Radio e la SWR Orchestra, dall’Ensemble Modern e dal Festival s’Automne a Parigi.

 

 

 

 

 

315e1fed96b7e3203a966517e04e6bd3

 

 

Recentemente, ha completato, la sua quarta opera dal titolo Tree of Codesm commissionata dall’Esemble Musikfrabrik, dalla Cologne  Opera and Hellerau-European Centre for Arts, l’opera è stata premiata nell’aprile del 2016.

 

 

36317dc3f06a18497875e182425a1e4d.jpg

 

 

Lim è stata spesso associata con l’Australian ELISON Ensemble per più di 25 anni, tra i quali, progetti come le su tre opere: The Oresteia (1993), Moon Spirit Feasting (1999) e The Navigator (2008), interpretate e suonate a Melbournem Brisbane, Adelaide, Tokyo, Mosca, Parigi, Zurigo e Berlino. Durante la metà del 1990, e successivamente tra il 2007 e il 2008, ha lavorato durante, dedicando molto tempo a comporre per siti specifici e luoghi, senza avere pause durante la settimana, con artisti come Domenico de Clario, Judith Wright, Judy Watson (Australia) e Sabrina Holzer e Volker Maerz (Berlino), esplorando innumerevoli e vari soggetti tratti dal Tibetan Book of the Dead , usando elementi tratti dalla cultura cinese e da storie e conoscenze tratte dalla dalla cultura delle popolazioni indigene, che si trovano attorno al vulcano Glasshouse Mountanis, vicine alla zona del Queensland (Australia).

 

 

 

 

b4cc66ed1e8294f7e25540fb8efca070.jpg

 

 

 

 

Lim si è ispirata per l’estetica e la forma delle sue composizioni, con la conoscenza e la cultura delle popolazioni indigene risiedenti in Australia (ad esempio la composizione dal titolo Invisibility, realizzata per un solo di violoncello), alle forme rituali e le interpretazioni di matrice prettamente asiatica (ad esempio la composizione dal titolo Moon Spirit Feasting, definitiva come una opera di strada sui rituali cinesi), poesie islamiche ispirate alla cultura delle comunità e dell’estasi( ad esmpio la composizione dal titolo Invisible), L’arte della tessitura e del noto, a livello di tecnologia che ha connessioni profonde con il pensiero (ad esempio la composizione dal titolo Winding Bodies: 3 knots). Questo le ha servito anche per avere una connessione a livello “empatico” e di “intuizione”, grazie al livello “ecologico” delle sue collaborazioni.

 

 

 

d8b63c1be46c3ed1865d9d8ea0e4a444.jpg

 

 

 

 

Un’altra importante parte del suo lavoro, Lim l’ha dedicata alla ricerca e alla cura di molte composizioni musicali, ad esmepio ha getsito e curato eprsonalmnte il prgramma dal titolo “As Night Softly Falls” per l’Adelaide International Festival of The Arts tenutosi nel 2006, con la collaborazione di musicisti che hanno celebrato “il cambiamento della luce” ( un programma molto eclettico sulla musica tradizionale del Sud dell’India, delle canzoni tradizionali della cultura degli aborigeni del Sufi e del Yolgnu, la musica contemporanea corale e dalle canzoni degli anni venti del secolo scorso della cultura e tradizione di Shangai). Lim è stata anche memrbo dell’Akademie der Kunste der Welt Cologne nel 2012, dove si è dedicata alla cura e all’organizzazione del programma musicale per l’apertura del festival dal titolo  “Cutting Edge”.

 

 

 

 

dfc5cfa0c328286a879aff4f6d81e710.jpg

 

 

 

Dal 2008, Lim è professoressa di composizione e di direzione del centro delle risorse della nuova musica, presso l’University of Huddersfield. Le sue composizioni sono state pubblicate dalla Casa Ricordi (Milano, Londra e Berlino) dal 1989, un catalogo molto vasto, che comprende la bellezza di 65 composizioni. Altre case discografiche che hanno pubblicato is uoi alvori sono: ABC.Classics, Hat Hut, Wergo e Vox (casa discografica australiana).

 

 

 

 

 

1f1760e01120469407c48f4f991fd45f.jpg

 

 

 

 

Il magico mondo della musica continua, se ti fa piacere, qui sotto, ti lascio dei link per addentrarti ancora di più in questo mondo così straordinario e ricco, non vedo l’ora di vederti là, mi fa piacere vederti da queste parti.

 

 

 

 

 

 

 

https://www.youtube/channel/uc5tepckkmcpdzsk07tolfa

 

 

 

 

 

 

https://www.instagram.com/patzarguello/

 

 

 

 

 

 

Fonte

http://www.australianmusiccentre.com.au/artist/lim-liza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...