) scopri e esplora il tuo magico mondo interno espresso dal campo emozionale

Glaupp oggy ti parlo del potere del conoscimento interno delle tue emozioni.

Sempre ti parlo delle dimensioni emozionali e di come tutte le tecniche compositive ( siano esse l’armonia, il ritmo, il pulso e il compas, sia che siano il timbro, l’intensità, la densità o l’uso della giustapposizione o della polifonia o del contrappunto musicale) le devi applicare alla memoria che io chiamo e che vien così definita “emozionale”.

Ricordati che la tua mente incosciente ( il famoso meccanismo cerebrale che controlla tuti i tuoi impulsi, tu e io siamo in grado di usare solo la mente cosciente che processa solo 64 bit al secondo, contro i sedici milioni di bit al secondo che processa la mente incosciente) comunica con te non attraverso le parole (come facciamo io e te  grazie all’uso del raziocinio e applicando e usando il linguaggio logico) ma lo fa attraverso l’uso delle emozioni e delle immagini mentali.

Ricordati che la mente incosciente sviluppa tutta una serie di auto concetti mentali sulle tue abilità, processa i tuoi ricordi e quello che sei a livello di abiti mentali attraverso le emozioni che ti trasmette e che si manifestano tutto il tempo dentro il tuo cervello e attraverso il tuo corpo.

Infatti è fondamentale connettere con le tue emozioni per scoprire innanzitutto chi sei a un livello più profondo ( quelli appunti che sono i miei e i tuoi abiti incoscienti) e per poter potenziare tutto questo mondo interiore per poterlo canalizzare all’esterno ( il mondo che ti circonda esternamente appunto).

Ti ho parlato più di una volta e spesso del concetto di intelligenza completa detta anche olistica o meglio ancora integrale ( cioè l’intelligenza intellettuale = cioè le abilità che sviluppi grazie alla tua mente cosciente attraverso il ragionamento logico e il pensiero, la intelligenza emozionale = cioè appunto quella di qui ti sto parlando in questo articolo : cioè la grande e immensa abilità di usare in modo potenziatore tutte le energie che la tua mente incosciente ti manifesta a livello di comunicazione profonda, e poi per ultimare e concludere il discorso vi è l’intelligenza motoria = cioè quella legata al potenziamento del tuo corpo, che altri non è che la macchina alla quale devi accedere per muoverti costantemente, il famoso potere del corpo fisico), infatti non basta appunto con il saper utilizzare una tecnica, la devi interiorizzare attraverso le tue emozioni, a esempio se stai usando un semplice accordo in do minore lo colleghi al fatti che suona triste e quindi lo usi a seconda dei vari livelli che esprime questa tristezza ( a esempio attraverso l’uso delle inversione di qui già ti ho parlato recentemente o attraverso l’uso del timbro = cioè se suoni l’accordo usando un’ottava bassa, media oppure alta o altissima), ma sempre utilizzando le tue esperienze emozionali e l’immagine mentale che alla quale associ la tristezza, per esempio oggi ti manca molto un tuo amico che è partito per gli Sati Uniti a esempio, bene usa tutti ricorsi tecnici che hai a disposizione ( a livello sempre compositivo) e esperimenta al massimo con questa emozione facendo in modo a livello potenziatore di “sentire” e percepire  cosa realmente provi a livello di connessione più profondo ( la comunicazione tra te, cioè la mente cosciente e la tua mente incosciente.

Quindi per concludere il tutto ( cioè tornando al filo conduttore del discorso, cioè l’uso e la scoperta del proprio mondo interiore) è importante conoscere le proprie emozioni e non ha senso comporre solo usando schemi e applicazioni tecniche senza metterci  la propria percezione “psicologica” in quello che si fa.

La musica è fatta di contrasti e è fondamentale che tu ti viva intensamente, io a esempio nella mia miticissima stra incredibile e favolosa cRazy mUsic infatti utilizzo in modo spassoso tutte le emozioni che provo, perché poi è anche interessante usare la propria voce per esprimere le varie emozioni usando tutte le possibilità che la tua bocca , il tuo diaframma e la lingua ti permettono per scoprire e mettere a nudo tutte le tue emozioni nella maniera più efficace possibile).

Quindi non rimanere mai ancorato solo alla tecnica ( cioè ai soli ricorsi mentali e del pensiero ragionato, cioè utilizzando solo l’intelligenza intellettuale, tipo e stile la musica classica) ma usa soprattutto la tua percezione del mondo ( che in fondo è il potenziale che devi sviluppare per poter creare musiche che al meglio rappresentino la tua unicità e la tua immensa creatività che stai sviluppando, grazie ai consigli che ti do sempre e in maniera progressiva, costante , perseverante al massimo del rendimento stesso e della maggior efficacia possibile).

Jiaukkkk alla nessssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss

 

 

 

Annunci

3 pensieri su “) scopri e esplora il tuo magico mondo interno espresso dal campo emozionale

      1. Esatto, è uno di quei film che ti tengono incollato/a alla sedia! Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie per la risposta! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...